Cent’anni della “Escola del Mar”

Cent’anni della “Escola del Mar”, la scuola distrutta dai bombardamenti franchisti.

 

 

La “Escola del Mar” , attualmente nel quartiere Guinardó di Barcellona, è sopravvissuta   come riferimento pedagogico nonostante la barbarie  fascista.

 

 

foto: Consorci d’Educació de Barcelona

 

Jordi Palmer
Barcellona, mercoledì, 26 gennaio 2022.

 

 

Un giorno come oggi, ma  cento anni fa, il Comune di Barcellona inaugurò l’Escola del Mar, un centro educativo situato nel quartiere della Barceloneta, che ben presto divenne un referente della pedagogia moderna e   benché ora si compia il centenario nella sua attuale ubicazione nel quartiere Guinardó non dimentica la data più significativa della sua storia, la del 7 gennaio 1938, quando un bombardamento franchista distrusse l’intero l’edificio, costruito in legno, del cui rimasero solo le fondamenta.Fortunatamente, nessuno studente né insegnante rimasse ferito  dalle bombe sganciate dall’aviazione fascista italiana.

Fu il 26 gennaio del 1922 e sotto la dirigenza del maestro e pedagogo Pere Vergés, quando s’inaugurò il nuovo centro con un’idea di rinnovamento, innovazione e avvicinamento alla realtà che circonda i bambini. La sua prima ubicazione fu nella via Almirall Aixada  -dall’aprile del 2021, via    d’Emília Llorca Martín– , orientato  verso il mare e accanto ai Banys Orientals, anche essi scomparsi. Questa nuova l’ubicazione fu  espressamente scelta pensando ad una pedagogia che combinava l’insegnamento con la preoccupazione per la salute dei bambini e gli offriva spazi all’aperto vicino al  lungomare. L’edificio originale era costruito in legno, di un solo piano e a forma di U, sopra ad una struttura in cemento sulla quale c’era anche  la sabbia della spiaggia.

 

Basi delle colonne dell’edificio dell’Escola del Mar, nella Barceloneta, distrutto durante il bombardamento del 7 gennaio del 1938 a Barcellona. ANC,Gabriel Casas i Galobardes.

 

Innovatore al cento per cento in un momento nel quale la Mancomunitat de Catalunya  supponeva un grande passo avanti nella modernizzazione del paese, l’Escola del Mar accoglieva bambini e bambine al 50% e si caratterizzava anche per dare incarichi di responsabilità agli alunni, in più includeva come parte del progetto educativo la musica, la lettura e il tempo di gioco. All’Escola del Mar l’alunno era situato nel centro del processo di apprendimento e in base di questo principio buona parte dell’attività della scuola si svolgeva all’aperto, in spiaggia. Gli alunni pubblicavano un giornale, “Garbí”, dove scrivevano cronache di quello che succedeva a scuola.

 

 

Il 7 gennaio del 1938, durante uno peggiori bombardamenti da parte di aerei fascisti italiani , alleati dai franchisti nella Guerra Civile spagnola, una bomba distrusse l’edificio, del quale rimassero solo le fondamenta. Tuttavia il centro seguì la propria attività senza cambiare modelo pedagogico, prima nella Rosaleda, uno spazio vicino a la Font del Gat a Montjuïc e dal 1948 nella sua ubicazione attuale, nella via Gènova, nel Guinardó, dove ha mantenuto una metodologia di lavoro che pone lo studente al centro del processo di apprendimento, rispettando e accettando le differenze di ogni membro della comunità educativa come momento di arricchimento sotto il motto “L’Escola  del Mar ci insegna a pensare, sentire e amare”.

Celebrazione del centenario

 

Il Consorci d’Educació de Barcelona ci comunica che la celebrazione del centenario è iniziata questo mercoledì con un’uscita  degli studenti dal centro verso la spiaggia della Barceloneta, alla quale hanno partecipato il consigliere dell’Educazione e presidente del Consorci d’Educació, Josep Gonzàlez-Cambray. Sabato 29 gennaio ci sarà un evento presso l’attuale sede scolastica, che sarà aperta a tutti  quelli che vorrano visitarla dalle 11 del mattino alle 14 del pomeriggio. Attualmente l’Escola del Mar ha una linea di educazione infantile e di scuola primaria  e si trova nel distretto di Horta-Guinardó da oltre 60 anni.

 

Sede attuale dell’Escola del Mar, nel Guinardó / Consorci d’Educació de Barcelona

 

Inoltre,  negli eventi del centenario dell’Escola del Mar saranno pubblicati tre libri: il primo sarà una raccolta pedagogica della lunga storia dell’Escola del Mar; un altro di racconti scritti dai bambini dell’Escola del Mar de la Barceloneta (prima della guerra) e illustrati dagli attuali studenti della Scuola e un terzo, ancora in esecuzione, con illustrazioni realizzate in un concorso di disegno rapido degli scorci più emblematici di Barcellona, ​​​​disegnati da bambini di tutta la città. Durante l’anno, ci sarà anche una gara di bandiere  per la città, passando per le diverse sedi dove la scuola è stata negli ultimi 100 anni; documentari, mostre al Born e al MACBA; e un album di figurine con una raccolta di foto della scuola.

 

* traduzione  AncItalia

https://www.elnacional.cat/ca/barcelona/cent-anys-escola-mar-centre-destruit-bombardejos-franquistes_701106_102.html

 

 

 

 

 

 

Torna su