AncItalia-2019-500

L’Assemblea Nazionale Catalana (ANC) è un’organizzazione apartitica della società civile catalana, plurale e democratica che lavora perché la Catalogna possa diventare un nuovo stato d’Europa.

Ha promosso moltitudinarie mobilitazioni in Catalogna insieme ad Omnium Cultural nella campagna «Ara és l’hora» (È giunto il momento).

Non è un partito né vuole esserlo. È un’associazione di cittadini che vi partecipano liberamente, a titolo individuale, e che durante le elezioni votano scelte diverse. L’elemento che accomuna tutti i membri è la convinzione che la Catalogna abbia diritto ad avere una propria voce nel mondo. E cioè uno stato di diritto, democratico e sociale come qualsiasi altro. Né più, né meno.

L’ANC è un’entità integratrice e civica.

Seguendo la tradizione catalana fedele alle assemblee, il movimento indipendentista accoglie tutti a prescindere dalle origini, lingua e cultura. Anche se l’ANC è una piattaforma nuova, il movimento ha radici antiche. Il catalanismo è un movimento sociale e politico che viene da lontano e che è stato capace di riunire diverse affiliazioni politiche, così come cittadini di origine e lingua diversi, con obiettivi comuni.

L’entità lavora sempre dal basso verso l’alto. Senza ordini previ, sono i membri e i simpatizzanti che intraprendono il cammino.

Il peso dell’ ANC, però, è la propria organizzazione attraverso assemblee territoriali e settoriali. Ogni persona appartiene a un’assemblea territoriale, al proprio paese o alla propria città. Le assemblee settoriali raggruppano i membri con caratteristiche, affinità, qualità, professioni, ecc. in comune. In Italia, l’associazione è composta non solo di catalani residenti in Italia ma anche di italiani catalanofili che simpatizzano con i valori e la cultura catalane.

Più informazione in inglese su www.catalanassembly.org o in catalano www.assemblea.cat