L’europarlamentare catalano Comín avverte la Presidente Von der Leyen

L’europarlamentare catalano Comín avverte la Presidente Von der Leyen: dovrebbero agire contro la Spagna e si agita l’eurodeputato spagnolo Garicano

 

 

Vilaweb.cat – Redazione  – 20.10.2021

 

L’europarlamentare del partito catalano “Junts”, Toni Comín, ha approfittato del discorso di oggi nel Parlamento Europeo per dire alla presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, che la protezione fornita alla Spagna dalle istituzioni comunitarie è una minaccia per il progetto europeo stesso. Perché legittima le aggressioni da parte della Polonia contro lo stato di diritto e il primato del diritto europeo. “La Polonia vi dirà che la Spagna ha ignorato il primato del diritto europeo e vi chiederà perché invece la Polonia non può farlo. E lei, Presidente, non potrà dire nulla a riguardo, visto che la Spagna ha ignorato per mesi le sentenze della Corte lussemburghese che riguardano la nostra immunità, e la Polonia si sentirà legittimata a mantenere la sua sfida. Presidente, vale davvero la pena minacciare il progetto europeo con la passività delle istituzioni europee, solo per proteggere lo stato spagnolo e la sua deriva autoritaria? Conoscete la fonte del problema: la Spagna è l’unico Stato europeo con un passato fascista totalitario che non ha costruito la sua democrazia con la sconfitta del fascismo”.

L’eurodeputato del partito “Ciudadanos” Luis Garicano, è intervenuto dopo, irritato dalle parole di Comín: “miserabile discorso del signor Comín, che non si rende conto che in Polonia è in gioco lo stato di diritto, proprio quello che voi avete infranto nel 2017″.

Subito dopo Comín ha replicato alle parole di Garicano: “Il franchismo non fu sconfitto in Spagna, e chi violò i principi europei nel 2017 non fu il governo catalano, il quale mise a disposizione delle urne e permise che la gente andasse a votare, ma fu lo stato spagnolo che picchiò i votanti che andarono alle urne pacificamente, imprigionò un governo democratico e ora ci perseguita, contravvenendo a quanto chiede il Consiglio d’Europa.

Pongo una domanda: pensate che la Corte Suprema e il Tribunale Costituzionale spagnoli dovrebbero sottoporsi al tribunale del Lussemburgo? Sì o no? Perché ora non lo fanno e, sembra che vada bene a tutti voi”.

 

* traduzione  Àngels Fita – AncItalia

https://www.vilaweb.cat/noticies/toni-comin-von-der-leyen-garicano-parlament-europeu/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su