Vittoria indipendentista: eletti 5 politici in carcere

[wpvideo EuS8Puuo]
 
Catalogna, vittoria indipendentista: eletti 5 politici in carcere
Il prezzo per la coalizione è la liberazione dei prigionieri
 
Barcellona, 29 apr. (askanews) – E’ il trionfo degli indipendentisti di Esquerra Republicana in Catalogna. Il partito separatista ha vinto la maggioranza dei seggi in palio nella regione autonoma, risultando primo in tre comuni su quattro e secondo di misura a Barcellona dietro ai socialisti. Non solo, cinque degli eletti sono separatisti catalani in carcere dall’epoca del referendum sull’indipendenza del 2017. Fra loro l’ex vicepresidente catalano Oriol Junqueras.
Fra gli eletti anche Gabriel Rufìan che parla dell’inizio di un ciclo storico. “Domani ci saranno ancora nove democratici in carcere, nove innocenti, nove sequestrati e i compagni in esilio, e trenta persone prese di mira da uno Stato repressivo e vendicativo contro il volere di due virgola tre milioni di catalani”.
In coalizione con il partito di sinistra Podemos, al socialista Sanchez mancherebbero ancora 11 seggi per la maggioranza parlamentare. Potrebbe scendere a patti con gli indipendentisti e i loro 15 seggi.
“E’ una notte storica, dice questa elettrice, Esquerra Republica ha vinto le politiche in Catalogna e siamo molto felici.” E un altro elettore spiega cosa chiedono gli indipendentisti catalani: “Se Sanchez decide di andare in coalizione con Podemos, e vuole il sostegno degli indipendentisti, noi catalani chiederemo la liberazione dei prigionieri politici”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su