Catalogna, arrestati due leader indipendentisti e libertà vigilata per il capo dei Mossos

Manette per Cuixart e Sánchez capi delle associazioni secessioniste. Scoppia la protesta a Barcellona. Puigdemont: “Sono rigionieri politici”
Sanchez-Cuixart
 
Francesco Olivo  La Stampa  17.10.2017

L’indipendentismo catalano non sarebbe quello che è senza le masse che ogni 11 settembre, dal 2012 a oggi, scendono in piazza per chiedere prima il referendum e poi la secessione. E quelle manifestazioni colorate e partecipate (spesso e volentieri si è superato il milione di partecipanti) sono frutto del lavoro intenso e capillare delle associazioni Indipendentiste, come Omnium cultural e l’assemblea nazionale catalana (Anc) i cui leader Jordi Cuixart e Jordi Sánchez sono stati arrestati ieri a Madrid, con l’accusa di sedizione. Si capirà quindi l’importanza che queste organizzazioni hanno assunto nella parte indipendentista della Catalogna e di conseguenza l’indignazione nel popolo indipendentista che gli arrestati ha suscitato.
Nelle riunioni importanti del governo delle Catalogna, i due Jordi, specie Sánchez. c’erano sempre, persino nelle ore politicamente drammatiche, prima del discorso di Puigdemont in parlamento. Il fiore all’occhiello, anche se per sfuggire alla Giustizia si cerca di negare, è l’organizzazione del referendum del primo ottobre. Il governo catalano subiva ogni giorno colpi importanti da giudici e polizia spagnola, così la logistica è finita in mano anche formalmente alla Anc e Omnium, come spiegare sennò migliaia di urne nascoste alla polizia, senza una rete fissa e ben strutturata? Ecco perché l’arresto dei due Jordi segna una tappa importante in questa vicenda che rischia di non finire mai. Il ruolo di Anc e Omnium, specie nei piccoli centri è stato molto discusso, per alcuni i due gruppi esercitano una pressione sociale molto forte. Ma Cuixart e Sánchez hanno sicuramente dei meriti che tutti riconoscono: le manifestazioni indipendentiste si sono sempre svolte pacificamente. La speranza che l’arresto dei due non faccia cambiare questa caratteristica.
http://www.lastampa.it/2017/10/17/esteri/i-jordi-le-menti-del-referendum-catalano-Uoa6EG4luaMFKqIFgkVJrI/pagina.html
 
 
 

1 commento su “Catalogna, arrestati due leader indipendentisti e libertà vigilata per il capo dei Mossos”

  1. Montserrat Satorra Farré

    Come da anni, nessuna apertura al dialogo da parte dello stato spagnolo che risponde più forte che mai attraverso la repressione. Ho vissuto la fine della dittatura e oggi sembra un ritorno al passato.
    Europa, veramente appoggi un governo che permette sfilate a volto scoperto a braccia tese con bandiere falangiste, imprigiona uomini pacifici e minaccia la popolazione con l’art. 155?
    Politici Europei, siate degni dei valori che rappresentate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su