LA LUNGA CRISI DELL’INDUSTRIA CATALANA

Nell’attuale contesto di globalizzazione, le regioni più piccole e periferiche devono adattarsi per sopravvivere e prosperare. È fondamentale che la Catalogna ripensi la propria strategia industriale. Ciò comporta, tra l’altro, la riforma del sistema educativo per formare professionisti più qualificati, la riconsiderazione del modello fiscale per attrarre più imprese e, soprattutto, esperimentare un cambiamento culturale che metta in risalto la necessità di avere un’industria potente. Solo allora la Catalogna potrà competere con successo sulla scena globale.

La Catalogna e il deficit fiscale

Alcune notizie, per quanto spettacolari possano sembrare, potrebbero non essere rilevanti di per sé, ma lo sono a causa della realtà di fondo che rivelano, come il dito puntato verso la luna. È il caso dello studio che il governo (Generalitat) della Catalogna ha presentato il 18 settembre 2023, rivelando che il deficit fiscale della Catalogna (cioè la differenza tra la riscossione fiscale del governo spagnolo in Catalogna e le spese sostenute in questo territorio) nel 2020 e 2021 ammontano rispettivamente al 9,8% e al 9,6% del PIL catalano.

CONSELL PER LA REPÚBLICA

LIBRI

ESTAT DE LA NACIÓ

Lo sguardo dell'Italia sulla questione catalana

Torna in alto